1° PREMIO N° 3371 1 Samsung Galaxy S4 Active offerto da swisscom valore chf 779

2° PREMIO N° 4754 Buono del valore di chf 500 offerto da Gabbiani Viaggi

3° PREMIO N° 2117 1 HTC One x-S720e

4° PREMIO N° 291 1 Beatssolo HD – cuffie ad alta definizione

5° PREMIO N° 1884 1 Divisa da gioco LNAF 2013/2014 firmata dalle giocatrici

                                         

TOP SCORER "LA MOBILIARE"

Pick and Roll

INTERVISTA A LEA GIANNONI

Continua a leggere...

 

Basket La LNA femminile ricomincia da sei. Francesco Markesch, presidente del riva, è entrato nel comitato della lega nazionale.

 

 

 

Il Martigny si autoretrocede, ma i presidenti di Riva-Muraltese e Bellinzona sono ottimisti per il futuro.

La Lega Nazionale A di basket femminile perde un altro pezzo: il Martigny si è autoretrocesso in B e così il massimo campionato 2014-15 vedrà al via soltanto 6 squadre.La richiesta del Lucerna di non onorare la promozione ottenuta sul campo è stata infatti accettata. A contendersi il titolo svizzero, dall’11 ottobre, ci saranno dunque Hélios, Elfic Friburgo, Riva-Muraltese, Bellinzona, Pully e Ginevra. Ritirata anche la seconda squadra nata dalla fusione tra le momò e le locarnesi, che militava nella lega cadetta: «Semplicemente per una questione di numeri», spiega il presidente Francesco Markesch: «C’è chi va via per studiare e chi smette di giocare. L’anno scorso eravamo in 26, ora siamo in 18. È una bella cifra, ma non basta per mettere in campo due squadre. In compenso stiamo dando vita a una Under 16 nazionale del Riva-Muraltese sul modello del Team Ticino maschile: una scelta importante per rimpolpare la prima squadra di domani, considerando che a 19 anni le nostre ragazze spesso vanno via. Il progetto sembra destinato ad andare in porto, ma aspettiamo l’okay della Federazione». Come vede, Markesch, una serie A con solo 6 squadre? «Ritengo che un campionato competitivo, di buon livello, sia migliore di uno con 10 o 12 formazioni in cui le migliori strapazzano le ultime di 60 punti. Avremo 4 turni completi con tante partite interessanti». L’immagine della pallacanestro femminile elvetica, però, non ne esce benissimo. O ci sbagliamo? «Dipende da come la si vuole vendere», sostiene Markesch: «Un torneo squilibratissimo non sarebbe molto credibile. Questa, per il basket femminile elvetico, è comunque una fase di ristrutturazione. Una nuova partenza. La speranza è che l’anno prossimo le squadre in A siano 7 o 8. In B l’Aarau è ambizioso. Ha preso Karen Twehues dal Bellinzona e la nostra Juon: è praticamente pronto per il salto di categoria». Francesco Markesch, dal 1. luglio, è anche entrato nel comitato della Lega: «Sarà una bella sfida. L’obiettivo è aiutare il basket femminile a crescere. Chi, come me, vive la situazione dall’interno di un club, vede meglio certe cose». Antoine Banfi, presidente del Bellinzona, è soddisfatto per la nomina del collega: «Francesco conosce la nostra realtà e le problematiche. Non potrà fare subito miracoli, ma porterà in comitato la voce delle società femminili. I nostri rapporti sono buoni, interagiamo e discutiamo per il bene del movimento». Come viene vista, a Bellinzona, questa LNA «ridotta»? «È sempre negativo quando una squadra si ritira, ma si va avanti. La cosa positiva è che quasi sicuramente nel 2015-16 saremo in 8, con la salita di Aarau e Lucerna. Lo dicono voci piuttosto insistenti. Sono ottimista per il futuro, mentre per il presente lavoriamo con quello che c’è. Restano comunque 6 società di grande tradizione: poche ma buone. L’Hélios è sempre più forte e dunque si sa già chi vincerà il titolo, mentre noi punteremo sempre sulle giovani. La partenza di Karen Twehues per Aarau? La capisco, lavora lì, ha il fidanzato lì. Sportivamente è una grossa perdita, ma i rapporti restano ottimi. La porta è sempre aperta, se si annoiasse in serie B...».

Final Four Campionati Svizzeri giovanili 2013/14 Gordola il 07 – 08 giugno

U14F SAVRIVA Classificate seconde ai  Campionati Svizzeri giovanili 2013/14


CENA & CINEMA ALL' APERTO

GRAZIE RAGAZZE DI AVER LOTTATO FINO ALLA FINE !!!

Mini Coupe de la Ligue Feminin 2014-03-11

Classement

1 Riva Basket Ceresio

2 Lancy Basket

3 Portes du Soleis BBC Troistorrent

4 AFBB

Riva Basket U16 - U14 Coppa Ticino 2013/2014

.

L’unione fa la forza: In tutti i “campi”!

Una nuova RENAULT per le campionesse del Riva Basket.

Non sempre “chi fa da se fa per tre” come recita un vecchio adagio, ma spesso è vero il contrario. E’ con questo obiettivo che AUTORS SA con la sua sede di Lugano-Bioggio e Andrea Bricalli SA di Coldrerio hanno voluto unire la loro immagine a quella di una squadra, il Fizzy Riva Basket, esempio di lungimiranza nell’ambito sportivo cantonale con il suo accordo di collaborazione a tutto campo con la Muraltese.

I due nuovi dealer RENAULT del Sottoceneri hanno quindi deciso di mettere a disposizione delle due professioniste del Fizzy Riva Basket una magnifica e equipaggiatissima Renault Scénic “Swiss Edition” per i loro spostamenti in Ticino.

Nella foto vedete, da sinistra, il Sig. Ivano Riverso, titolare della concessionaria Ticino AUTORS SA di Lugano-Bioggio, Amanda Johnson e Jori Davis N. del Fizzy Riva Basket, il sig. Andrea Bricalli, titolare dell’omonimo Distributore Locale di Coldrerio e il sig. Francesco Markesch, presidente della squadra di Serie A.